ArtCalendario

Bosch, Brueghel, Arcimboldo. Una mostra spettacolare di arte digitale

La grande mostra-spettacolo Bosch, Brueghel, Arcimboldo arriva dal 14 novembre agli Arsenali Repubblicani di Pisa: 54 proiettori ricostruiscono a 360 gradi magiche e sognanti atmosfere attraverso una combinazione di proiezioni, immagini, musiche e tecnologia regalando al pubblico una totale immersione in opere uniche nel loro genere. Dallo stile fiammingo delle opere di Bosch e della dinastiaBrueghel fino all’arte burlesca e metaforica di Arcimboldo.

Alchimia, religione e astrologia si mescolano ai personaggi surreali che popolano le opere protagoniste di una mise en scène allestita nel cuore dell’antica darsena di Pisa. Attraverso i 54 videoproiettori, le superfici, le vetrate e il piano pavimentale dell’antico complesso trecentesco faranno da tela a immagini e suggestive scenografie che si sviluppano in tre momenti tra innumerevoli scene e personaggi bizzarri. Opere difficilmente fruibili, perché inamovibili, diventano veri e propri mondi incantati dei quali poter varcare la soglia. Dal più emblematico del trittico Bosch alle sorprendenti composizioni di Arcimboldo fatte di fiori e frutta e le feste del villaggio della dinastia Bruegel, gli universi affascinanti di questi tre grandi Maestri che si sono dedicati a rappresentare la vita, il suo movimento e tutta la dualità di un mondo che oscilla tra il bene e il male. All’immaginario allucinato di Bosch e alla creatività delle improbabili facce di Arcimboldo risponde alla gioiosa banalità di un Brueghel che ancora i suoi molteplici personaggi nel reale.

Si tratta di una mostra-spettacolo, emozionale e coinvolgente – commenta l’assessore al turismo del Comune di Pisa, Paolo Pesciatini –che utilizza le tecnologie avanzate per dar vita ad un evento con forte carattere divulgativo, in grado di avvicinare all’arte di questi capolavori anche un pubblico meno esperto. Pur senza il contatto diretto con l’opera d’arte originale, questa installazione multimediale emoziona lo spettatore e lo proietta direttamente nel mondo artistico dei tre grandi Maestri. Una iniziativa che mancava a Pisa, che permette di articolare e differenziare ulteriormente l’offerta turistica della città, consentendo inoltre un utilizzo finalmente degno del bellissimo spazio costituito dagli Arsenali Repubblicani”.

La mostra-spettacolo aprirà i battenti mercoledì 14 novembre e rimarrà agli Arsenali Repubblicani fino al 26 maggio 2019
Sono già aperte le prevendite dei biglietti.

Share:

Leave a reply

undici + sette =