PostiViaggi

Colori d’autunno lungo lo Stivale .Alcuni scorci imperdibili per ammirare il foliage in Italia

Se la nostalgia delle vacanze appena terminate non aiuta a immergersi con entusiasmo nella routine quotidiana, programmare una breve fuga per ammirare i colori dell’autunno in alcuni posti davvero speciali in tutta Italia può essere la soluzione. Il passaggio dalla stagione calda all’autunno offre uno spettacolo unico: le foglie si tingono di colori vivaci, donando una nota artistica a questi luoghi. . Si parte dalla Foresta regionale dei bagni di Masino, in Lombardia e si arriva in Val Di Fiemme (Trentino-Alto Adige) fino in Lazio, per ammirare i castagneti centenari dei Monti Cimini, passando per il Parco delle foreste casentinesi, in Toscana. Ecco alcune proposte:

Lombardia, Val Masino

La foresta dei Bagni di Masino, in provincia di Sondrio, è un posto magico che in autunno offre una sinfonia di colori. Compresa tra la Valtellina e la Val Bregaglia, durante il periodo autunnale è sicuramente una delle destinazioni più belle dove poter ammirare il foliage in Lombardia. L’area ha una estensione complessiva di quasi 3.000 ettari e ospita alberi monumentali di oltre 200 anni. Il nome deriva dallo stabilimento termale, temporaneamente chiuso.

Val di Fiemme, Trentino – Alto Adige

In autunno, lo spettacolo della natura Val di Fiemme, non è limitato ai colori. Le foglie secche e gli aghi delle conifere producono un suono amico che accompagna ogni passo. Una calda tonalità arancione (che sfuma tra i toni di giallo e rosso) ammanta al tramonto anche le pareti delle Dolomiti, dando vita ad uno straordinario effetto. Da non perdere un tour del gusto per assaporare le specialità stagionali della regione, in testa funghi e mele.

Toscana, Parco delle foreste casentinesi

Sull’Appennino Tosco Emiliano, in terra di confine, si trova il Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna recentemente insignito dall’Unesco. Ed è proprio la sua posizione a renderlo unico. Infatti, la particolare ubicazione dell’Appennino tosco-romagnolo, a cerniera tra due grandi regioni, quella mediterranea e quella europea con le relative specie vegetali, le fa ben meritare il titolo di foresta più colorata d’Italia. Tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, il verde lascia così il posto ad un mare di colori che vanno dal giallo al rosso porpora.

Lazio, Sutri

I secolari castagneti dei Monti Cimini, in Lazio, diventano in autunno una tavolozza accesa. Degne di nota le produzioni di nocciole, castagne e marroni e la raccolta dei fantastici funghi porcini dal sapore e profumo inconfondibili. Per chi è goloso di frutti autunnali, non deve perdersi la sagra delle Castagne di San Martino al Cimino.

Per ciascuno di questi luoghi potrete alloggiare seguendo HomeAway®, esperto nell’affitto di case vacanza.

Share:

Leave a reply

7 + 12 =