ArtistiPeople

THE SOUL BEATS. A TU PER TU CON EMA STOKHOLMA

Ema Stokholma - diadora unicorns

Ema Stokholma tra i protagonisti di Kult. Ecco l’anteprima dell’intera intervista che trovi sul magazine in edicola.

Diadora Pitti 93 - Ema Stokholma_1

Ex modella, conduttrice televisiva e radiofonica, ma soprattutto DJ per passione. Potremmo definire Morwenn Moguerou, in arte Ema Stokholma, come una clubber di professione. Un aggettivo che richiama anche la sua ultima esperienza TV targata Pechino Express.

Capelli rosa sfumati di viola, una voce che lascia intendere le sue origini francesi, di Marsiglia precisamente, miste alla graffiante pronuncia puramente italiana. Una vita vissuta con la valigia in mano girando mezzo mondo, per portare avanti quel sogno di una vita nello spettacolo che a soli 15 anni la porta a calcare le passerelle di Versace, Valentino, Dolce & Gabbana e Fendi.

È invece tra Roma, Londra, Milano, Berlino e Parigi che Ema sposta la sua attenzione dalla moda alla musica. Un universo che sin da piccola le aveva preannunciato il mezzo che le avrebbe salvato la vita.

Ema Stokholma la incontriamo a Firenze, in occasione dell’esclusiva presentazione autunno inverno 2018/19 di Diadora. Il marchio per cui torna a fare da testimonial e che diversamente dagli esordi in passerella, rispecchia il suo stile underground. Anche se l’età di una signora non si dice, lei è del 1983, e questo lo chiariamo perché è importante far capire qual è il punto di vista di Ema Stokholma sul mondo della musica.

Clubber, artista, anzi entertainer. Una personalità che è in grado di plasmare se stessa in base alle diverse professioni che ricopre, al solo scopo di far godere il pubblico. Lei viene da un’altra generazione, da una di quelle che la musica l’ha ascoltata sul walkman e ha provato e riprovato a mettere su i suoi pezzi con una console mezza sgangherata.

Share:

Leave a reply

tre × 1 =