Moda

L’ARABESQUE APRE UN NUOVO STORE NEL CUORE DI BRERA

Chichi Meroni raddoppia il suo salone delle curiosità e apre un nuovo store firmato L’Arabesque nel cuore di Brera.

Un tuffo nei magnifici e creativi anni Cinquanta, è così che la designer di L’Arabesque Chichi Meroni pensa e rielabora la concezione di uno stile fervido ed immaginifico. Dopo il primo concept store in Largo Augusto la Meroni inaugura un nuovo spazio nel cuore di Brera e stavolta, a differenza dell’altro dove oltre alle creazioni dall’animo vintage, libri di design e collezioni d’epoca, imprime uno stile ancor più contemporaneo. Un luogo che vuole diventare il punto di riferimento per un’esperienza che la stessa designer definisce come un qualcosa da vivere come propriamente intimo. Gli anni ’50 e ’60 rimangono la chiave di lettura anche per questo negozio, oltre ad essere una preziosa fonte di ispirazione in base alla quale la stilista reinterpreta la moda con il suo tocco inconfondibile. Uno store dal design colorato e travolgente, quasi un affascinante bazaar, realizzato tramite l’uso di materiali che mixano gli elementi in bambù o le lacche dal carattere orientale ai tipici stilemi occidentali come il legno ed il ferro che apre i battenti in Largo Treves 1.

L'arabesque - Milano - SS18

L’Oriente, con tutta la sua misurata raffinatezza ed un’estetica priva di eccessi nonostante l’uso di colori talvolta eclettici, è il protagonista principale anche della nuova collezione che L’Arabesque propone per la Primavera Estate 2018 che, insieme ad un riscoperto bozzetto di un Arlecchino realizzato dal futurista Giacometti, ripercorre il mondo artistico come del resto quello spirituale. Il leitmotiv infatti guarda ad un’antica scritta di un monastero di Kyoto e che racconta di un omaggio alla “dinastia delle donne”.

Tutti elementi che Chichi Meroni reinterpreta sfoderando sete, cotoni, chiffon, e taffetas, insieme ad abiti dal taglio longuette e gonne a pieghe costruite con tessuti cangianti che si alternano al rigore dei capispalla ispirati alle giacche Sashiko. Immancabile la proposta della sua amata camicia bianca. Nella nuova collezione spiccano a più riprese le tematiche fondamentali dei Kimono, soprattutto per quanto riguarda la palette e i suoi giochi di fantasia, ma anche la reinterpretazione dei particolarissimi nodi dello Yukata, l’abito informale della tradizione estiva che le donne giapponesi indossano nelle occasione di festa, oppure come il nome suggerisce, dopo un bagno nei tipici ryokan.

Share:

Leave a reply

due + 14 =